Restauro conservativo o integrativo…le differenze

restauro conservativo

Da oltre 60 anni la nostra falegnameria artigiana lavora con passione il legno, specializzandosi nella produzione di mobili e serramenti. Con il tempo tra le varie attività ha trovato spazio anche il restauro. Siamo felici, quando capita l’occasione di aiutare i nostri clienti a dar vita nuova a pezzi importanti per loro, ricchi di storia e ricordi.

Quando arriva il mobile nella nostra falegnameria artigianale, ci occupiamo di una prima valutazione, individuiamo la tecnica artistica, la sua collocazione nel tempo e i metodi usati per la sua costruzione, in una parola lo stile che lo caratterizza.

Questa analisi permette di capire la tipologia di restauro da eseguire, questo infatti può essere conservativo o integrativo.

Il restauro conservativo interviene sul mobile solo con opere di consolidamento della struttura esistente, vengono salvaguardati, dove possibile, i segni e i “danni” acquisiti nel tempo. Vengono conservate consolidate e rincollate tutte le sue parti anche se tarlate, degradate senza aggiungere o togliere nulla. Il mobile non viene sverniciato ma solo pulito salvaguardandone dove possibile la verniciatura originale e la sua patina.

L’effetto finale non sarà quindi un mobile nuovo ma un restauro che rispetta e rende protagonista l’antichità del pezzo.

Il restauro integrativo è la scelta obbligatoria quando si rende necessario un intervento drastico. Esso prevede il ripristino di parti mancanti indispensabili per la funzionalità dell’oggetto. Nel caso di verniciature altamente compromesse prevede il rifacimento ex novo.

Falegnameria artigiana Paludetto svolge con attenzione e cura tutte le fasi dal restauro partendo dai lavori di falegnameria fino alla lucidatura finale.

Particolare attenzione va riservata alla pulitura, quando possibile salvaguardiamo e conserviamo la patina del mobile, ovvero quella colorazione che il mobile ha acquisito nel tempo, irriproducibile, per questo evitiamo l’utilizzo di sostanze troppo aggressive o abrasivi.

Ogni fase contribuisce a dare al mobile tutto il sapore del suo tempo trascorso.